Panarea, GUIDA ALLE VACANZE - Giornale dell'isola - il portale di informazione e notizie dell'isola di Panarea su turismo, trasporti, alberghi, ristoranti, hotel, flora, fauna, geologia, storia, archeologia. Per chi Ama Panarea
Torna alla pagina precedente

29 GEN - PANAREA VISTA DA VERONICA DE MONTE: E' MORTO MIO FRATELLO DOMENICO (29/01/2007 - 16.08)
Domenico era quel pezzo di Panarea che raccoglieva attorno a sé gli emigrati in America
Avvia la stampa di questo articolo

Invia questo articolo



Da Long Beach, New York, il 25 gennaio 2007 passa a miglior vita mio fratello Domenico Natoli lasciando nel dolore la moglie Maria, cinque figli, undici nipoti e tre sorelle. Sin dalla morte del papà nel 1955 lui era diventato il timone della famiglia e non solo, sempre pronto a consigliare ed aiutare tutti. Ma ecco che il 31 ottobre ed il 22 dicembre le sorelle maggiori, Josie e Franca, lo hanno preceduto ed è come avesse voluto seguirle anche nell’aldilà.
Domenico era quel pezzo di Panarea che raccoglieva attorno a sé gli emigrati in America. Infatti, unitamente al cugino, aveva cominciato una volta l’anno il raduno dei Natoli in uno spazio all’aperto, in affitto, l’ultima domenica di luglio ma, uno chiama l’altro, si riunivano tutti i paesani. D’altronde mio padre aveva fondato in America verso il 1920 la Società di Muto Soccorso Panarellesi della quale era presidente a vita e mio fratello, anche non ufficialmente, ha seguito le sue orme. Quindi “The Natoli Party” si è trasformato nel “Panarellesi Party”. Spero proprio che in sua memoria questa cosa continui.
Siamo stati insieme a novembre in occasione del matrimonio di un suo nipote ed al mio rientro in Italia per telefono m’ha detto: Veronica, dobbiamo stare sempre insieme; tu verrai in America d’inverno ed io verrò a Panarea d’estate.
Dominick, tu non ci sei più fisicamente ma continuerai a vivere non solo nella tua prole ma in ogni persona che ha conosciuto perché avevi saputo creare legami così intensi da lasciare tracce profonde. Hai seminato il tuo sapere e con esso chi resta coltiverà un futuro migliore.
Dio non andrà in cerca delle tue debolezze ma del bene fatto e tu ne ha fatto tanto che a me quando ha accolto il mio Elio da te come un figlio.
Chi ti ha preceduto ti aspetterà a braccia aperte, specie la mamma alla quale avevi mandato i saluti solo un mese fa con la sorella Franca.
Josie, Franca, Dominick, adesso riposate in quel Cuore di Gesù che ci ha sempre amati e continua a tenerci uniti.

Veronica Natoli De Monte